La mafia e le slot illegali dei casino online nei bar

Che il gioco d’azzardo e i casino siano sempre stati nel mirino di chi vuole arricchirsi sfruttando qualunque cosa, è ormai ben risaputo. Accanto ai giocatori onesti che amano il genere, c’è infatti sempre qualcuno pronto a infrangere la legge per poter guadagnare ingenti cifre di denaro. Per questo motivo, è stata creata l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, altrimenti conosciuta come AAMS, nata con l’intendo di regolamentare un modo troppo allo sbaraglio, sorvegliando non solo i giocatori, ma soprattutto gli operatori. Questi ultimi, infatti, ricadono troppo facilmente nella rete della malavita, perché il settore delle slot machine da bar si presta particolarmente a un giro d’affari poco legale. Nel giro di poco tempo, la mafia ha creato un giro d’affari incredibile sfruttando slot machine truccate che non fanno arrivare al Monopolio informazioni corrette sulle giocate: i meccanismi truccati infatti nascondono circa il 20-30% di ogni giocata, ma individuare le macchine truccate non è molto semplice, in quanto è necessario un controllo sul posto dal personale qualificato. Considerando che il gioco d’azzardo è la terza impresa italiana, non è difficile capire perché mafia, camorra e ‘ndrangheta abbiano scelto questo campo per arricchirsi ulteriormente.
Cosa fare per poter fermare questo fenomeno? Semplice: collaborare. Visto che i controlli e l’intervento delle forze dell’ordine non sono sufficienti ad arrestare il fenomeno, è necessario che tutti i cittadini collaborino, segnalando agli organi competenti qualunque malfunzionamento o comportamento poco regolare, visitando il sito dell’AAMS o mandando una mail a puntinonautorizzati@aams.it. Solo con la collaborazione di tutti si può effettivamente lottare contro questo problema, facendo in modo che i cittadini onesti non ci rimettano di tasca propria.
È vero, è difficile, si tratta di enormi cifre, le autorità non hanno la forza necessaria per fermare definitivamente questo fenomeno, ma ogni contributo a questa causa, anche quello più piccolo, permetterà di avere un futuro libero da questo problema.